WHISTLEBLOWING

 

Cos’è
Il decreto legislativo 10 marzo 2023, n. 24 ha recepito nell’ordinamento italiano la direttiva europea 2019/1937 riguardante “la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione”.
Questa disciplina normativa persegue il contrasto e la prevenzione di fenomeni illeciti nelle organizzazioni pubbliche e private, incentivando l’emersione di condotte pregiudizievoli dannose per l’ente di appartenenza e per l’interesse pubblico collettivo.
Il raggiungimento di tale obiettivo presuppone di garantire un elevato livello di protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione, creando canali di comunicazione sicuri, sia all’interno dell’organizzazione, sia all’esterno.
In questi termini, Pelloni Auto s.p.a. ha disciplinato con apposito atto organizzativo (consultabile al link di seguito disponibile) le modalità procedurali di gestione delle segnalazioni di illeciti e le modalità con cui garantisce le tutele del segnalante, come di seguito riassunte.

Chi può segnalare
All’interno di Pelloni Auto s.p.a., il segnalatore ‘whistleblower’ è la persona che segnala, divulga ovvero denuncia all’Autorità violazioni della normativa europea, e delle disposizioni nazionali che ne danno attuazione, di cui sia venuto a conoscenza nel contesto lavorativo.

Cosa si può segnalare
È possibile segnalare violazioni delle disposizioni normative europee e nazionali di recepimento che ledano l’interesse pubblico o l’integrità di Pelloni Auto s.p.a.

Cosa non si può segnalare
Non è possibile segnalare contestazioni, rivendicazioni o richieste legate ad un interesse di carattere personale.

Come si può segnalare
La segnalazione può avvenire attraverso:

  • il canale interno istituito da Pelloni Auto s.p.a.;
  • il canale esterno gestito dall’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC);
  • la divulgazione pubblica;
  • la denuncia all’Autorità giudiziaria.

Le misure di protezione
Il sistema di protezione previsto dalla normativa comprende per il segnalante:

  • la tutela della riservatezza;
  • la tutela da eventuali ritorsioni;
  • la limitazione della responsabilità per la rivelazione o diffusione di alcune tipologie di informazioni protette.

Il canale di segnalazione interno
Le segnalazioni possono essere effettuate:

  • in forma scritta, mediante posta cartacea (lettera raccomandata);
  • in forma orale, mediante linea telefonica, ovvero, su richiesta, mediante incontro diretto.

La segnalazione in forma scritta
Quale destinatario delle comunicazioni e gestore delle segnalazioni è stato scelto un soggetto esterno, ovvero uno studio di consulenza qualificato (Studio SIAL s.r.l., via Monaco, 34, 41122 Modena), dotato del requisito dell’autonomia, da intendersi quale imparzialità ed indipendenza.
Le segnalazioni in forma scritta sono presentate mediante posta cartacea (lettera raccomandata).
Tale lettera raccomandata dovrà essere indirizzata come segue:

“All’attenzione del gestore delle segnalazioni ‘whistleblowing’ di Pelloni Auto s.p.a.
c/o Studio SIAL s.r.l. – via Monaco, 34 – 41122 Modena (MO)”

La segnalazione dovrà essere disposta in tre buste, secondo le istruzioni seguenti:

  • in una prima busta verranno inseriti i dati identificativi del segnalante, unitamente ad una copia di un documento di identità;
  • in una seconda busta verrà inserito l’oggetto della segnalazione;
  • entrambe le buste suddette saranno inserite in una terza busta, la quale riporterà all’esterno la dicitura “riservata al gestore della segnalazione di Pelloni Auto s.p.a.”.

La segnalazione in forma orale
Le segnalazioni in forma orale possono essere presentate mediante linea telefonica (059/454874).

La segnalazione in forma orale mediante incontro diretto
Su richiesta, le segnalazioni in forma orale possono essere presentate mediante incontro diretto fissato entro un termine ragionevole. L’incontro si svolgerà presso i locali del soggetto gestore della segnalazione (via Monaco, 34, 41122 Modena).

Il canale di segnalazione esterno
Le segnalazioni esterne sono quelle rivolte all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) mediante i seguenti canali:

  • piattaforma informatica;
  • servizio telefonico con operatore;
  • incontro diretto fissato entro un termine ragionevole.

Tutte le informazioni di dettaglio, oltre che il link di accesso a suddetta piattaforma informatica, sono disponibili alla pagina dedicata alle segnalazioni whistleblowing del sito web istituzionale di ANAC di seguito riportato: https://www.anticorruzione.it.
La persona segnalante può effettuare una segnalazione tramite il canale esterno (ANAC) al ricorrere di una delle seguenti condizioni:

  • ha già effettuato una segnalazione interna e la stessa non ha avuto seguito;
  • ha fondati motivi di ritenere che, se effettuasse una segnalazione interna, alla stessa non sarebbe dato efficace seguito ovvero che la stessa segnalazione potrebbe determinare un rischio di ritorsione;
  • la persona segnalante ha fondato motivo di ritenere che la violazione possa costituire un pericolo imminente o palese per il pubblico interesse.

Il trattamento di dati personali
Il trattamento dei dati personali della persona segnalante avviene in conformità a quanto indicato nel testo informativo visionabile al seguente link: Informativa Whistleblowing

Il regolamento per la gestione delle segnalazioni
Quanto sopra riassunto consiste in un estratto del regolamento aziendale per la gestione delle segnalazioni adottato dal Consiglio di Amministrazione di Pelloni Auto s.p.a. e consultabile per informazioni di maggiore dettaglio al seguente link: Regolamento Whistleblowing

Contattaci
I campi con * sono obbligatori.




Sito in versione dimostrativa